anestesia-dentale

Anestesia Dentale: un modo efficace per ridurre il dolore

  • 0/5
  • 0 ratings
0 ratingsX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 0%

Quando avvertiamo fastidi a livello della bocca e iniziamo a temere che la causa potrebbe risiedere in un problema dentale, il primo pensiero che ci viene in mente è la paura di andare dal dentista. Denti e gengive sono parti molto sensibili del tuo corpo, in quanto riccamente innervate da terminazioni sensoriali del sistema nervoso centrale con azione nocicettiva. Questo vuol dire che, tutto sommato, la sensazione spiacevole che avvertiamo quando dobbiamo recarci dal dentista per un intervento o un’estrazione dentale non è del tutto immotivata: la bocca è un punto molto esposto al dolore e, per questo, ogni intervento che vi ha luogo può provocare molto più fastidio che in altri punti del corpo.

 

 

 

I vantaggi dell’anestesia dentale

Che sia per un’estrazione di un dente problematico, di un dente del giudizio o per l’installazione di un impianto dentale, ricorrere all’anestesia è il modo più veloce e sicuro per ridurre la sensazione di dolore sia in acuto (durante l’operazione) che in sede post-operatoria (in questo caso, l’anestesia verrà poi associata a un trattamento analgesico post-operatorio). L’anestesia impiegata durante le procedure di implantologia dentaria è generalmente di tipo locale.

Questo significa che non dovrai addormentarti ogni volta che avrai bisogno di togliere un dente, ma sarà solo la zona della tua bocca interessata dall’intervento che andrà in una sorta di torpore generalizzato che ti impedirà di percepire il dolore. L’anestesia locale funziona molto bene anche per dolori acuti: l’importante è che sia somministrata nelle giuste dosi da parte del tuo dentista.

 

 

 

Quali sono i tempi necessari per l’azione dell’anestesia?

I tempi di azione di un comune anestetico per interventi dentali può variare in base a diversi fattori. Il primo, ovviamente, è il tipo specifico di anestetico impiegato dal dentista. In generale, possiamo dire che in pochi minuti i più comuni anestetici sono efficaci per ridurre sensibilmente la percezione del dolore.

Un secondo fattore molto importante è la quantità di anestetico somministrata e la tipologia di intervento che deve essere effettuata: piccole operazioni non avranno bisogno di un’azione profonda come interventi più complessi. Infine, ogni persona reagisce a suo modo e con i propri tempi agli anestetici locali: non spaventarti, dunque, se la tua esperienza è leggermente diversa rispetto a quella di amici e famigliari con cui ti sei confrontato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie . Il non consenso porta al non corretto funzionamento di questo sito web. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi